Home > Amministrazione trasparente > Disposizioni generali > Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza

Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza

Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza

Programma triennale per la trasparenza e l’integrità

RESPONSABILE DELLA TRASPARENZA DOTT. RICCARDO CUOMO
ATTO DI NOMINA

Delibera del Presidente n. 1/2011 del 25 gennaio 2011

Ratificata dal C.D. del 02/03/2011 con Delibera n. 47

E-MAIL direttore@aciverona.it
TELEFONO 045/8538783

La CiVIT (ora A.N.AC.) con delibera n° 11/2013, in considerazione delle particolari struttura e natura dell’ACI e degli AA.CC. territoriali, stabilisce che le iniziative e gli adempimenti relativi al D.Lgs. n° 150/09 siano curati dall’ACI, nel senso che alla unicità dell’Organismo Indipendente di Valutazione, sia per l’ACI che per gli AA.CC. territoriali, si accompagni la redazione, da parte dell’Amministrazione a livello Centrale, di un unico Piano della Performance, con conseguente unicità della relativa redazione, di un unico Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità 

Dal 2015, il Programma per la Trasparenza e l’Integrità costituisce una sottosezione del Piano di Prevenzione della Corruzione ACI.

L’Automobile Club in qualità di Ente federato contribuisce alla formazione del Programma Triennale della Trasparenza di Federazione che viene adottato con Delibera del Consiglio Generale dell’ACI secondo quanto previsto dalla Delibera CiVIT n. 11/2013 del 20 febbraio 2013.

Programma triennale per la trasparenza e l’integrità dell’Automobile Club d’italia

 

Anni precedenti

Piano della Performance ACI 2013

RIMODULAZIONE PERFORMANCE 2013 GIUSTA DELIBERA CONSIGLIO GENERALE DEL 24 LUGLIO 2013

Terza annualità approvata con delibera del Presidente nr. 1 del 31/01/2013 ratificato con delibera C.D. nr. 1 del 25/02/2013

Stato di attuazione

Il monitoraggio del piano verrà attuato attraverso la verifica dell’avanzamento rispetto alla baseline (versione del piano approvata dall’Organo di indirizzo politico-amministrativo). Gli scostamenti dal piano originario verranno segnalati nei report di monitoraggio e verranno individuate eventuali azioni per garantire il raggiungimento degli obiettivi programmati.

Il monitoraggio si svolgerà secondo due cadenze diverse:

  • temporale: il monitoraggio verrà effettuato su base semestrale al fine di redigere un report di avanzamento che verrà sottoposto all’attenzione dell’OIV ed all’approvazione dell’Organo di indirizzo politico-amministrativo;
  • di risultato: in presenza di milestones di particolare rilevanza (iniziative per la trasparenza e/o l’integrità, giornate delle trasparenza, ecc.), che costituiscono obiettivi di fondamentale importanza per la realizzazione del Piano, verrà effettuato un monitoraggio specifico. Tale monitoraggio sarà finalizzato a verificare ex-ante la coerenza delle attività intraprese con l’obiettivo specifico e la correttezza temporale del processo di realizzazione. Successivamente il monitoraggio sarà finalizzato alla verifica dell’efficacia del risultato ottenuto rispetto alle aspettative dell’amministrazione e degli stakeholder coinvolti.

Iniziative

Le iniziative per la trasparenza e le iniziative per la legalità e la promozione della cultura dell’integrità 

Il Piano contiene le iniziative destinate a promuovere la trasparenza, l’integrità e la legalità presso gli stakeholder interni ed esterni. 

In particolare le iniziative assolvono:

a) ad un adeguato livello di trasparenza sulla base delle linee guida indicate dalla CIVIT;
b) allo sviluppo e la diffusione della cultura dell’integrità e della legalità.

Giornate della trasparenza
Con l’invito ad apposite “tavole rotonde”, l’Amministrazione promuove la Trasparenza nella modalità di contatto diretto con gli stakeholder/utenti, fermi restando anche gli altri strumenti indicati nel Piano. 

Associazioni di consumatori, centri di ricerca, utenti e osservatori qualificati vengono invitati periodicamente a partecipare ad incontri finalizzati a:

- illustrazione del Piano della Trasparenza, del Piano delle Performance e relativi aggiornamenti e stati di avanzamento; 

- raccolta delle osservazioni, suggerimenti e commenti da parte degli intervenuti. (feedback). 

Carta dei Servizi
La carta della Qualità dei Servizi ACI è uno strumento volto a censire e a dare visibilità a quei servizi a forte impatto sociale, riconducibili cioè ai principi della sussidiarietà, dell’inclusione sociale ecc.. 

Carta dei servizi

Buone prassi

Guida metodologica per la individuazione e la gestione delle best practice in ACI  - visiona il documento

Bilancio sociale

Nelle more delle disposizioni attuative della delibera CIVIT n° 11/2013 in tema di applicazione del d.Lgs. n°150/2009 all’Automobile Club Italia e agli Automobile Club Provinciali, si rinvia alla sezione Bilanci dell’Amministrazione Trasparente del sito www.aci.it.

Contenuto inserito il 06-09-2018 aggiornato al 05-03-2019
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
Il Portale Amministrazione Trasparente dell'Automobile Club è basato sul riuso della soluzione applicativa PAT. CREDITI