Home > Le tasse automobilistiche a Verona e nel Veneto

Le tasse automobilistiche a Verona e nel Veneto


Bollo auto, moto e ciclomotori 2008 Euro 0, 1, 2, 3, 4 e 5

Per capire quanto si deve pagare per il bollo auto, moto e ciclomotori nel 2007 e il relativo superbollo bisogna verificare a quale categoria Euro 0, 1, 2, 3, 4, e 5 fa parte il mezzo di trasporto.
Il conteggio può essere fatto dopo aver controllato i riferimenti presenti sulla carta di circolazione del veicolo.

Alcune case costruttrici di auto e moto infatti hanno anticipato l’entrata in vigore delle varie normative. Di conseguenza l’anno di immatricolazione del veicolo può non essere una certezza dell’appartenenza ad una determinata categoria.

Vengono riportate qui sotto le tariffe annuali in € per la Regione Veneto del bollo 2008:

Euro  da 0 a 100 kw   per ogni kw oltre i 100
 
Euro 0  3,30 4,95
Euro 1  3,19 4,79
Euro 2  3,08 4,62
Euro 3  2,97 4,46
Euro 4  2,84 4,26
Euro 5  2,84 4,26



esempio auto categoria Euro 2 con 140 KW

100 KW = € 308,00
40 KW = € 184,80

tot spesa per 140 KW = € 492,80

CATEGORIE EURO 0, 1, 2, 3, 4 e 5

CATEGORIE EURO AUTOVETTURE


AUTO EURO 0: indica i veicoli non catalizzati a benzina e i veicoli non ecodiesel, o immatricolati entro il 31.12.1992.

AUTO EURO 1: auto immatricolate dopo il 31.12.1992 che riportano sul libretto

- 93/59 CEE con catalizzatore
- 91/441 CEE
- 91/542 CEE punto 6.2.1.A

Attenzione: alcune automobili, seppur immatricolate prima di tale data, rispettano comunque la normativa Euro 1, per cui si consiglia di controllare sempre la carta di circolazione.
Per i veicoli immatricolati prima del 1992, quando non è annotata sulla carta di circolazione la dicitura “rispetta la Direttiva CEE n. 91/441” si consiglia di contattare la Motorizzazione Civile.

AUTO EURO 2: auto immatricolate dopo il 01.01.1997 che riportano sul libretto:

- 91/542 CEE punto 6.2.1.B
- 94/12 CEE
- 96/1 CE
- 96/44 CEE
- 96/69 CE
- 98/77 CE

E’ inoltre possibile trovare sul libretto anche le seguenti diciture:

- 96/20 – 95/54 93/116 – 96/69 – 96/36
- 96/20 – 95/54 93/116 – 96/69 – 95/56 – 96/37
- 96/20 – 95/54 93/116 – 96/69 – 95/56 - 96/37 – 96/38
- 96/20 – 95/54 93/116 – 96/69 – 95/56 - 96/36 – 96/37 – 96/38
- 92/97/CEE – 94/12 CEE – 93/116 CE
- 92/97/CEE – 94/12 CEE
- 96/20 CE – 96/44 CE
- 96/20 CE – 96/1 CE
- 96/20 CE – 94/12 CEE
- 92/97/CE – 96/69 CE
- 92/97/CE – 96/69 CE – 93/116 CE
- 96/20 CE – 91/542 CEE PUNTO 6.2.1.- B
- 96/20 CE – 94/12 CEE – 93/116 CE
- 96/20 CE – 95/54 CE – 94/12 CEE – 93/116 CE
- 96/20 CE – 96/69 CE – 93/116 CE
- 96/20 CE – 96/69 CE – 95/54 CE - 93/116 CE
- 92/97/CEE – 94/12 CE – 95/54 CE – 93/116 CE
- CE 96/20 – 93/116 – 96/69 – 95/56
- 1999/102/CE – rif. 96/69 CE
- 98/77 CE
- CE 96/20 – 95/54 – 93/116 – 94/12 – 96/36 – 96/38
- 96/20 CE – 95/54 CE – 96/69 CE – 95/56 CE

AUTO EURO 3: auto immatricolate dopo 01.01.2001 che riportano sul libretto:

- 98/69 CE
- 98/77 CE rif. 98/69 CE
- 99/96 CE
- 99/102 CE rif. 98/69 CE
- 2001/1 CE rif. 98/69 CE
- 2001/27 CE
- 2001/100 CE A
- 2002/80 CE A
- 2003/76 CE A

AUTO EURO 4: auto immatricolate dopo 01.01.2006 che riportano sul libretto:

- 98/69 CE B
- 98/77 CE rif. 98/69/CE B
- 1999/96 CE B
- 1999/102 CE B rif. 98/69/CE B
- 2001/1/CE Rif. 98/69 CE B
- 2001/1 CE B rif. 98/69 CE B
- 2001/27 CE B
- 2001/100 CE B
- 2002/80 CE B
- 2003/76 CE B

Si precisa che l’autoveicolo rientra nella classe ambientale Euro 4 solo se la Direttiva di riferimento riporta la lettera B; qualunque altra sigla indica il riferimento ad una normativa precedente (Euro 1, 2 o 3).

Sulla carta di circolazione di vecchio tipo, l’indicazione dell’Euro di riferimento si trova in basso nel riquadro 2, mentre su quella di nuovo tipo (formato A4), l’indicazione è riportata alla lettera V. 9 del riquadro 2 ed è spesso integrata con una ulteriore specifica nel riquadro 3.


CATEGORIE EURO CICLOMOTORI E MOTO 2008

In base alle citate Direttive emanate nel 1991 dalla Comunità Europea, sono state individuate anche le categorie di appartenenza di motoveicoli e i ciclomotori (Euro 1, Euro 2 ed Euro 3).
Sul libretto di nuovo tipo l’indicazione è riportata alla lettera V. 9, con specificata la Direttiva di riferimento nelle righe descrittive. Sulle carte di circolazione di vecchio tipo, l’indicazione si trova invece nel riquadro 2.

Bollo moto 2008

Dal primo gennaio 2007 il bollo da pagare è calcolato sulla base del potenziale di inquinamento del motore, misurato in base alla conformità alle direttive europee.
Le moto più ecologiche Euro 3 (direttiva 2002/51/Ce) hanno una tariffa base (fino a 11 kw) di € 21,02 per arrivare poi alle moto Euro 0 (o pre Euro 0) dove la tariffa è di € 28,60. Per i motoveicoli che superano gli 11 kw oltre all’importo fisso pagano un’ulteriore tassa per ognuno di tutti i kw.

Nuova tabella degli importi del bollo sui motocicli
(per pagamenti successivi al 1° gennaio 2007)

Euro  Tariffa base  ogni kw se oltre gli11 
Euro 0 28,60 1,87
Euro 1 25,30 1,43
Euro 2 23,10 1,10
Euro 3 21,02 0,97



CICLOMOTORI E MOTO EURO 0: 
Ciclomotori e motoveicoli non conformi alla Direttiva 97/24 CE Cap. 5
(in pratica tutte le moto dal 1993 al 1999 per le quali l’Aci non sapendo la categoria ha catalogato come Euro 0)

CICLOMOTORI E MOTO EURO 1:
Ciclomotori e motoveicoli conformi alla Direttiva 97/24 CE Cap. 5
(tutti i ciclomotori e moto omologate dal 17 giugno del 1999)

CICLOMOTORI E MOTO EURO 2:
Ciclomotori conformi alla Direttiva 97/24 CE Cap. 5 fase II;
Motoveicoli conformi alla Direttiva 2002/51/CE fase A
(tutti i ciclomotori omologati dal 17 giugno del 2002 e tutte le moto omologate dal 1 aprile 2003).

CICLOMOTORI E MOTO EURO 3:
Motoveicoli conformi alla Direttiva 2003/51/CE
(tutti i modelli omologati dal 1 gennaio 2006)